San Siro potrebbe essere abbattuto: non ha interesse culturale

Secondo la Commissione Regionale Beni Culturali il Meazza si può abbattere: non rappresenterebbe un interesse culturale da tutelare.

Un parere del tutto diverso da quello della Sovrintendenza milanese. Nel frattempo, i club hanno proposto alcuni progetti per salvarne la sagoma.


Si tratta di una novità per certi versi inattesa: lo scorso ottobre, la Sovrintendeza di Milano aveva espressamente dichiarato che il secondo anello dello stadio fosse un icona dello sport. Ora, invece, si pensa ad un abbattimento totale della struttura.


Secondo la Commissione regionale, i molteplici lavori di ampliamento hanno fatto sì che lo stadio diventasse oggetto di continua trasformazione "in base alle esigenze legate alla pubblica fruizione e sicurezza e ai diversi adeguamenti normativi propri della destinazione ad arena calcistica e di pubblico spettacolo".


Sostanzialmente, neppure il secondo anello sarebbe abbastanza antico. Eppure, soltanto qualche mese fa, i pareri della sovrintendente Antonella Ranaldi erano gli opposti: ad ottobre 2019, il secondo anello era stato definito un'icona dello sport, grazie al sentimento popolare della passione per lo sport del calcio.


E, in effetti, nessuno degli ultimi progetti presentati menziona un'abbattimento totale del Meazza.




THE COLORS OF MILANO - MEMBERSHIP