Milano, 10 cose da non perdere

Prima di iniziare, lo sapevi che organizziamo tantissimi tour e visite guidate nei luoghi più belli ed interessanti di Milano?! Per saperne di più visita la sezione dedicata nel nostro sito.

“Come è grande la città, com'è viva la città” cantava Giorgio Gaber. Ebbene sì, Milano è una città vivace, frenetica e tutta da scoprire. Oggi vi proponiamo 10 cose che vanno assolutamente fatte a Milano!


  1. Il Duomo: senz’altro il simbolo della città. Lungo 157 metri e alto 108, il Duomo è frutto della fusione di diversi elementi artistici. La sua costruzione è iniziata nel 1386 ed ha richiesto oltre 500 anni di lavoro. La struttura è dedicata a Santa Maria Nascente ed è la chiesa più grande d’Italia, la quarta al mondo per superficie e la sesta per volume. Oltre 4 milioni di persone visitano il Duomo di Milano ogni anno e la sua posizione è ottima per raggiungere quasi tutte le attrazioni della città.

  2. Il Museo del Novecento: visitato il Duomo non si può non visitare il Museo del Novecento. Situato a pochi passi dalla Madonnina, il polo è una tappa obbligatoria per tutti gli amanti del Futurismo e dell’arte del ‘900. Al suo interno sono custodite le opere di alcuni dei più importanti artisti: Marinetti, Boccioni, Balla, Picasso, Modigliani, De Chirico e tantissimi altri. Tra le punte di diamante troviamo il “Quarto Stato” di Giuseppe Pellizza da Volpedo e i neon di Fontana, situati in una stanza con ampie finestre vista Duomo. Orari di apertura: lunedì (14:30 - 19:30), martedì (09:30 - 19:30), mercoledì (09:30 - 19:30), giovedì (09:30 - 22:30), venerdì (09:30 - 19:30), sabato (09:30 - 22:30), domenica (09:30 - 19:30).

  3. La Galleria Vittorio Emanuele: raggiungibile da Piazza del Duomo, è senz’altro una delle gallerie più affascinanti e lussuose d’Italia. Qui, ristoranti e bar incontrano negozi di brand di alta moda (Versace, Prada, Gucci, Louis Vuitton e via dicendo). La struttura e la cupola della Galleria vi lasceranno a bocca aperta.

  4. Il Quadrilatero della Moda: comprende Via della Spiga, Via Manzoni, Via Sant’Andrea e Via Montenapoleone. Anche qui si respira lusso: Moncler, Armani, Roberto Cavalli, Rolex, Balenciaga… Sono solo alcuni dei negozi a cui potrete accedere. Non mancano numerosi bar in cui sostare a prendere un caffè.

  5. Il Castello Sforzesco: senza dubbio tra i simboli di Milano. A pochi minuti a piedi da Piazza del Duomo, il Castello Sforzesco ospita alcuni dei musei più interessanti della città. Impossibile non scattare fotografie anche a Piazza Castello, prima di perdersi nell’immensità di Parco Sempione.

  6. L’Arco della Pace: l’arco trionfale di Milano. Una bellissima struttura - la cui costruzione è iniziata nel 1807 - che oggi è situata nel mezzo di Corso Sempione. Facilmente raggiungibile dopo una camminata nello splendido Parco citato nel punto precedente.

  7. Gae Aulenti: una delle zone più affascinanti di Milano. Piazza Gae Aulenti è ottima per un pomeriggio di svago tra negozi, bar e parchi. L’affascinante Torre Unicredit, con i suoi 231 metri di altezza, vi lascerà a bocca aperta. Impossibile non menzionare anche il Bosco Verticale. Non distante da questa zona vi sono Corso Como e Corso Garibaldi, noti soprattutto per la vita notturna in quanto ricchi di bar e discoteche.

  8. CityLife: il nuovo quartiere comprende un parco di oltre 160.000 metri quadri e tre grattacieli realizzati da architetti di fama mondiale: Arata Isozaki, Zaha Hadid e Daniel Libeskind. La zona ospita un grande centro commerciale, ideale per una giornata all’insegna dello shopping.

  9. Il Cimitero Monumentale: inaugurato nel 1866 su progetto dell’architetto Carlo Maciachini, il Cimitero Monumentale è frutto della perfetta fusione tra elementi gotici, bizantini e romantici.

  10. La Pinacoteca di Brera: Situata all’interno di un palazzo del XVI-XVII secolo, la Pinacoteca di Brera è una delle gallerie più importanti al mondo. Con oltre ventiquattromila metri quadrati di superficie, la Pinacoteca è suddivisa in trentotto sale che custodiscono alcuni dei più prestigiosi dipinti antichi e moderni: "Il bacio" di Hayez, il "Cristo morto" di Mantegna, lo "Sposalizio della vergine" di Raffaello e via dicendo. Non può mancare un giro nel quartiere di Brera, tra i più cool ed eleganti della città. Orari di apertura del museo: da martedì a domenica (08:30 - 19:15), chiuso il lunedì.

10 + 1. I Navigli: con questa “attrazione bonus” vi introduciamo una delle zone più movimentate di Milano. Raggiungibili in circa mezz’ora di cammino dal Duomo, i Navigli sono l’ideale per godersi un pomeriggio di sole: sono moltissimi, infatti, i bar e i ristoranti in cui concedersi una pausa e ricaricare le energie. Col calar del sole, i Navigli diventano uno dei punti d’incontro preferiti dai giovani.

Queste erano alcune delle cose che vanno assolutamente fatte a Milano. Vi invitiamo a seguirci sul nostro sito e sulle nostre pagine Facebook e Instagram!




THE COLORS OF MILANO - MEMBERSHIP