Gardaland ha finalmente riaperto al pubblico: ecco tutte le informazioni

Sabato 13 giugno ha riaperto Gardaland, che garantisce il rispetto assoluto delle norme anti contagio per permettere ai visitatori di divertirsi in sicurezza.

Una riapertura attenta e sicura, quella di Gardaland, che nei mesi di chiusura ha elaborato un protocollo di riapertura che rispetta tutte le indicazioni della Regione Veneto e di INAIL. A differenza dei centri urbani, delle grandi piazze, delle spiagge o dei parchi (grazie a controlli diretti), il parco divertimenti riesce a controllare al meglio il rispetto delle regole, minimizzando il rischio. Di conseguenza, gli ingressi sono limitati e le attrazioni coperte resteranno chiuse; via libera, invece, per quelle all'aperto, che verranno sanificate dopo ogni giro.


Un buon numero di visitatori ha raggiunto il parco divertimenti durante il primo giorno di riapertura: numeri non altissimi, ma il linea con le aspettative. È stato fissato, infatti, un limite giornaliero di circa 10.000 persone.


È obbligatorio effettuare la prenotazione online (gratuita, dal sito ufficiale del parco divertimenti) della propria visita. All'ingresso verrà misurata la temperatura corporea di tutti i visitatori, che dovranno indossare la mascherina (fatta eccezione per i bambini di età inferiore a 6 anni) e rispettare il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro. All'interno di bar, ristoranti e negozi sono state installe barriere di plexiglass.





THE COLORS OF MILANO - MEMBERSHIP