Decreto Legge "Rilancio", 5 miliardi per turismo e cultura

Cinque miliardi di euro per turismo e cultura. Le misure per sostenere i due settori, gravemente colpiti dagli effetti della pandemia.

L’attenta fase di ascolto delle rappresentanze delle diverse categorie della filiera turistica e di quella culturale ha permesso di elaborare questi provvedimenti. Se è vero che tutti i settori hanno accusato il colpo economico causato dall’emergenza sanitaria, è anche vero che turismo e cultura sono due dei reparti che sono maggiormente in crisi. 


Oltre 200 milioni di euro andranno a sostegno del mondo del libro e dell’editoria, degli spettacoli e dei grandi eventi, delle fiere, dei congressi e delle mostre annullate a causa della pandemia; ma anche dei musei del Mibact (e non).


Le risorse dei fondi di emergenza per lo spettacolo, il cinema e l’audiovisivo introdotti dal decreto “Cura Italia” vengono aumentate da 130 a 245 milioni di euro.


Viene, inoltre, prorogata per i mesi di aprile e maggio l’indennità di 600 euro per i lavoratori dello spettacolo con 30 giornate lavorative nel 2019 e con reddito fino a 50.000 euro. La stessa cifra sarà destinata anche ai lavoratori dello spettacolo con 7 giornate lavorative nel 2019 e con reddito fino a 35.000 euro. Viene prorogata di 9 settimane la cassa integrazione per i lavoratori dello spettacolo.


Viene istituito, infine, con dotazione iniziale di 100 milioni di euro, il Fondo Cultura, utile a promuovere investimenti in favore del patrimonio culturale materiale (e immateriale) e aperto alla partecipazione di privati.





THE COLORS OF MILANO - MEMBERSHIP