Coronavirus, Milano non si ferma: tutte le iniziative dei musei

Nonostante tutto, Milano non si ferma. Ed è proprio sulla scia della campagna lanciata per trasmettere un segnale positivo ai cittadini che sono sempre di più i musei e le istituzioni che si adattano a questo periodo così difficile.

Sono settimane difficili per l'Italia e per gli italiani, per Milano e per i milanesi. Milano è una città frenetica, sempre in movimento, viva; tuttavia, in seguito all'emergenza Coronavirus, l'atmosfera che si respira in città in questo periodo è surreale.

I bar e i ristoranti sono vuoti, i concerti sono stati rinviati o cancellati, i locali e i musei sono chiusi. Ma è proprio dai musei che Milano vuole ripartire: la prima notizia positiva è stata la riapertura del Duomo (ve ne abbiamo parlato qui), a cui si sono aggiunte le iniziative di molti altri poli cittadini.

  • Il Museo della Scienza e della Tecnica ha lanciato il progetto "Storie a Porte Chiuse", format digitale in cui vengono raccontati aneddoti e curiosità sulle collezioni della struttura. Non mancano, inoltre, le visite guidate in streaming al sottomarino e al transatlantico del museo, in cui il pubblico ha la possibilità di fare domande alle guide.

  • Sui canali social della Pinacoteca di Brera è possibile scoprire le opere, raccontate dai dipendenti del museo.

  • Il Castello Sforzesco continua a pubblicare contenuti sulle opere non esposte al pubblico.

  • Anche il Museo del Novecento si sta muovendo e mostra al pubblico i backstage delle mostre, dal trasferimento delle opere a molti altri aspetti spesso non considerati dai visitatori.

  • Il Mudec propone visite guidate attraverso i canali social del museo e illustra i processi di allestimento delle mostre.

Queste iniziative sono un ottimo punto di partenza per far rialzare la città nel minor tempo possibile e assicurarsi che torni più bella che mai!





THE COLORS OF MILANO - MEMBERSHIP