Alla scoperta del quartiere Brera: storia, curiosità a informazioni

Prima di iniziare, lo sapevi che organizziamo diverse visite guidate alla Pinacoteca di Brera e tour urbani per le vie di Brera? Per scoprire tutte le informazioni visita la sezione dedicata del sito.


Brera, il quartiere artistico della città. Qui storia, cultura, architettura si fondono alla perfezione. Scopriamolo insieme!

Brera, il quartiere in poche righe

Il nome del quartiere deriva da “braida”, ossia “distesa di terra incolta”. Sin dal XIX secolo, il quartiere è stato meta di artisti che frequentavano l’Accademia di Belle Arti. Proprio per questo, oggi, in questa zona si respira questa magica atmosfera.

Maria Teresa d’Austria, infatti, adibì il Palazzo di Brera a centro culturale cittadino. La struttura, oggi, ospita l’Osservatorio Astronomico, l’Orto Botanico, l’Istituto Lombardo di Scienze e Lettere, la Pinacoteca e l’Istituto di Fisica Generale Applicata.

Sapevi che… Curiosità sul quartiere di Brera

  • Quello di Brera era - fino a non troppo tempo fa - un quartiere a luci rosse (tra i più ricercati d’Italia!). C’erano tre bordelli, differenti tra loro per la diversità di approccio con la clientela.

  • All’interno della Chiesa di San Marco si trova un organo antichissimo: è il più antico della regione e il secondo più antico in Italia. Suonato anche da Mozart, è stato utilizzato da Giuseppe Verdi per la prima Messa da Requiem.

  • Lo storico Bar Jamaica di Via Brera, inaugurato nel 1911, venne frequentato dai personaggi più famosi del tempo, tra cui Benito Mussolini, Lucio Fontana, Salvatore Quasimodo e Giuseppe Ungaretti.


Visitare il quartiere di Brera

Quello di Brera è un quartiere vivace, che deve gran parte del suo successo all’Accademia di Belle Arti. Oltre a visitare all’Osservatorio Astronomico, all’Orto Botanico o alla Pinacoteca, consigliamo un “semplice” giro tra le vie.




THE COLORS OF MILANO - MEMBERSHIP